Home

sabato 17 luglio 2021

Testa di Barasson 2729 m

Itinerario di Cicloalpinismo esplorativo leggere descrizione attentamente.

E' tempo di dedicare una giornata di Scouting alla Testa di Barasson 2729 m cima dominante omonimo vallone al confine con la Svizzera troppo a lungo tralasciata dalla mappa del Disagio.

Start da Saint Oyen 1350 m parcheggino dietro la chiesa con alimentari comodo. Per evitare asfalto partiamo direttamente a spinta dalla macchina senza neanche salire in sella (nuovo record). 400 m modello carrello dell' Esselunga e siamo alla poderale di quota 1800 m. Leggera discesina e breve risalita a pedale per andare a prendere fantastica forestale su moquette di erbetta appena tagliata (ma anche gran merda di vacca) che circumnaviga il Paglietta fino al Vallone di Menouve già fatto qui Tor de Menouve . Vista emozionante su Velan e su tutto il Vallone. Figus ! Pedale ancora fino Tracaudette 2130 m poi monta (quasi niente) cala spingi porta fino al colletto del Paglietta. Oggi pero' facciamo la foto social dal cimotto a destra con vista spaziale su Bianco. 350 m di bellissima e nota discesa lato W e siamo al cambio assetto. 650 m D+ di nobile Portage su ottimo sentiero evidente e ben tracciato che ingolosisce per eventuale discesa anche se molto trialistico e tecnico. Dal Colle bella vista bifronte verso la Chocoland. La cima vera e propria è 50 difficili metri più su. Qui il Panorama è ancora più bello e ampio nonostante i tralicci malefici. Zo de lè ? Beh non proprio .... purtroppo tutta la parte W è quasi completamente non ciclabile con traccia di sentiero da capra sensitiva. Si soffre e si fatica in Deportage per 2-300 m di dislivello con fastidiosi traversi e equilibrismi su massi giganti. Allanimadichièmuertoestramuerto ! Vabbeh è un duro lavoro ma qualcuno dovrà pur farlo. Da circa 2400 m il fondo cambia drasticamente e il ST diventa scorrevole, panoramico e molto piacevole fino alle fortificazioni di Plan Puitz (visitabili). Il sentiero successivo fino alla macchina rimane sempre perfetto e scorrevolissimo ma per i miei gusti inutilmente facile.

In sintesi: così com'è il giro non è ottimizzato ma limitandosi al Colle Orientale di Barasson (con puntatina alla cima volendo) in a/r ed eventuale risalita alla Tete de Tchoume tramite evidente stradina oppure semplicemente facendo il finale del Tor de Menouve diventerebbe un ottimo e vario itinerario in luoghi poco frequentati e lontano da divieti e merenderos.

Si accettano pagamenti in birrette rigorosamente IPA.

Stay Wild
#JAGTeam
#ciclodisagio

Distanza: 21 km
Dislivello: 1900 m
Tempo: 7 h
Difficoltà tecnica: Difficile
Condizione fisica: Duro
Traccia gps: Testa di Barasson 2729 m








Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il commento