Home

sabato 23 luglio 2022

Rifugio degli Angeli 2916 m XL

Itinerario di Cicloalpinismo con tratti delicati fuori sentiero verso la Forclaz du Bre.

E' ora di tornare nel nido d'aquila del Rifugio Angeli e già che ci siamo smarchiamo finalmente anche il Col du Mont 2636 m e soprattutto la Forclaz du Bre 2829 m.

Start da La Bethaz Valgrisenche 1630 m. Parcheggino tattico con acqua (altrimenti ampio poco prima della galleria). Stesso sciallo pedale come anno scorso M.Arp Vieille 2963m fino al bivio per il Lago di S.Grato dove deviamo per lo storico colle du Mont che mette in comunicazione Sainte Foy Tarentaise e Valgrisenche. 500 m di spingismo d'ordinanza fin poco sopra il passo dove rimangono i resti del Ricovero Cap. Mathieu (forse si potrebbe salire ancora verso il cimotto sotto il Bec de l'Ane). Ottimo panorama internazionale e frëcc inaspettato.

Discesa ON: mini loop evitando la militare della salita e bel sentiero tecnico il giusto (solo qualche metro un po' troppo scavato). Al ponticello si cambia assetto e con mix pedale-spinta-porta facciamo tappa al bellissimo lago di S.Grato 2460 m. Quest'anno assolutamente senza un mm di ghiaccio. Ottimo traversone e ripercorriamo ancora la traccia M.Arp Vieille 2963m. A sto giro mi faccio furbo e intercetto bene il sentiero seminascosto per raggiungere il colletto quotato 2668 m senza ravanare nella pietraia. Ancora spintarelle e pedalino sui resti della militare e siamo a 2870 m dove finisce definitivamente. Bisogna ora traversare isoipse per meno di 1km ma su pendio ostile e instabile. Aguzzando la vista qualche nano rimasuglio si intravede e anche micro ometti aiutano ma basta un niente per trovarsi nell'autentico ravanage oltretutto il vento patagonico tenta di strappare la bici dalla groppa. Disagio e Sofferenza. Bene !
I ruderi del Ricovero Fiorio della Forclaz du Bre 2829 m sono una liberazione e la vista sul lago di S.Grato sotto i piedi ancora più apprezzata (si, volendo si potrebbe provare a salire direttamente dal lago sempre in modalità morte certa). 2 min di galleria del vento e seconda discesa. Anche questa molto carina (primo traversino messo male) con una bella serie di tornanti di per sé semplici ma resi più impegnativi dal tempo e incuria. Si scende fino a 2550 m e si traversa bene sul nr 15 ma senza percorrerlo tutto. Meglio tagliare sul pianoro per rimettersi in assetto salita verso ultimo disagio di giornata. Sono infatti altri 500 m diversamente pedalabili ma su sentiero ottimo e ben tracciato che passano via "agevolmente".
Al Rifugio ottima accoglienza e the caldo offerto. Commovente come la vista su tutta la Valgrisenche.
Ultima discesa è con la D maiuscola. Ben nota ma ecceZZZiunale veramente. Compendio totale di tutti i migliori ingredienti. Panorama, tecnica, fondo, lunghezza ... tutto e ancora di più ! Da segnalare solo una piccola frana attorno ai 2500 ma ininfluente. Gli ultimi passaggi tecnici sotto la falesia ci atterrano letteralmente dentro la macchina con zero trasferimento.

In conclusione: girone come sempre impegnativo ma molto vario e appagante. La discesa dal Rifugio dovrebbe essere Patrimonio dell'Umanità e protetta come la Molfetta (cit.).

Stay Wild

#JAGTeam
#ciclodisagio

Distanza: 34 km
Dislivello: 2600 m
Tempo: 11 h
Difficoltà tecnica: Difficile
Condizione fisica: Duro
Traccia Gps: Angeli++






432605-6787

2 commenti:

  1. Great Tour. Thanks for sharing. I did the tour Archeboc last week and this seems to be another jewel in Valgrisenche.

    RispondiElimina
  2. yes it is ! In my opinion dh from Rifugio degli Angeli is one of the best in VdA. Starts easy but panoramic then more technical and fun. It's very long too !

    RispondiElimina

Grazie per il commento