sabato 23 marzo 2019

Palasinaz 2500 Winter Edition

Laghi Palasinaz non hanno bisogno di introduzioni. Ben noti d'estate qui:

Punta Palasinaz 2780 m e Lago Perrin 2650 m
Corno Bussola 3022 m e Colle Bringuez 2661 m
Corno Bussola 3022 m

E d'inverno ? In questo 2018/19 tropicale vale tutto, andiamo a vedere e già che ci siamo ne approfittiamo per dello scouting d'eccellenza. Taaacc.
Start da Brusson storico 1300 m con comodo parcheggio. Pochi cento metri di asfalto e prima del ponte romano entriamo nel bosco su forestale perfetta. Breve tratto in semi spinta e riprendiamo la poderale che arriva da Delaz. Ottima. A Bringuez 1890 m la pista finisce ma il sentiero successivo è d'autore fino al view point della cascata di Pacard. Top !
Breve sbalzo in Portage e sbuchiamo a Lavassey 2000 m. Riscaldamento finito.
Tenendoci più possibile a destra orografica per sfruttare le condizioni d'innevamento ci avviciniamo a Pian Verde 2150 m. Ultimi cento metri sono lacrime e sangue con neve fino alla cintola. Sbucati al Piano tutto diventa facilissimo con traccia iperbattuta da ciaspolatori e scialpinisti, by the way i ciaparat possono anche salire da Estoul con tutto comodo :-)
Puntatina al Rifugio Arp, breve discesa per sfruttare la traccia e risaliamo ai laghi. Pedale in salita solo simbolico. Ai laghi costeggiamo idilliacamente quello di Battaglia ma a 2500 m ci dobbiamo arrendere. Neve sfondosa e non ciclabile in discesa. Poco male, nessuno in vista e ambiente meraviglioso. Poserismo totale di foto e .... zo de lè.
Ripercorriamo la traccia fino a Piano Verde e questa volta deviamo verso Chavannes in super sciallo mode. Arrivati al comprensorio bisogna attraversare 2 volte le piste ma senza problemi fino a Estoul. Qualche cento metri di bitume poi la mulattiera ci porta in scioltezza fino a La Croix 1700 dove un ottimo sentiero semi ciaspolato ma pedalabile ci traghetta fino alle miniere di Chamousira. Cambiando versante la neve scompare e siamo pronti per il Gran Finale da Fuochi d'artificio a picco su Brusson. Trattasi di sentiero ammazzacristiani, ipertecnico, a chiocciola, a tratti esposto e sempre ripido. Tornantini stretti e lussuriosi. Fondo meravigliosamente perfetto ! Una perla da intenditori. 400 m di D- di pugnette da cecità permanente. La parte più difficile è quella alta poi da 1500 m si puo' tirare il fiato ma sempre FBL !
Finale un po' ghiacciatino ma tanto avete le chiodate no ? Non le avete ? Allora siete dei baVVboni.

In conclusione itinerario d'eccellenza. D'Inverno difficile da replicare ma che per estate offre spunti notevoli per scarlingate d'Autore.

Stay Wild

#JAGTeam
#ciclodisagio

Distanza: 22 km
Dislivello: 1500 m

Tempo: 8 h
Difficoltà tecnica: Molto Difficile
Condizione fisica: Molto Duro
Traccia gps: Palasinaz_WE



sabato 16 marzo 2019

Grione e Sicolo

Il biker milanës si sa è imbruttito e deve ammortizzare il viaggio dalla Cotolettaland.
Niente di meglio quindi di due itinerari al prezzo di uno.

Start da parco giochi di Endine con ampio parcheggio.
Stesso itinerario di questo
https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/19351
ma alla Croce del Grione ci scartavetriamo giù dal cai 628.
Molto bello la primissima parte alta poi diversi tratti a piedi a causa del fondo scarligabiker inconsistente e molto tecnico e infine bellissimo a tornanti su fondo perfetto.
Purtroppo finisce anche abbastanza alto e finale su strada :-(

Brutto trasferimento fino a Solto Collina e poi piacevolissima strada verde fino a Fonteno.
Strada lastricata capolavoro e poi 15 tornanti mortali e cementati fanno sudare 7 camicie anche a marzo.
Bellissimo sentiero panoramico e siamo al Sicolo 1300 m (Cimotto inutile) pronti alla discesa.
Anche qui parte alta molto bella su ottimo ST divertente con qualche passaggio tecnico. Buona serie di tornanti più ruspanti e parte intermedia veloce e semplice. Ultima parte purtroppo su pratoni o forestale (piacevole panorama).

In sintesi un bel itinerario primaverile impegnativo fisicamente e consigliato anche se le discese non sono ottimizzate rispetto alla fatica delle salite.

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=10218375262954467&id=1279550897

Stay Wild

#JAGTeam
#ciclodisagio

Distanza: 35 km
Dislivello: 2100 m

Tempo: 8 h
Difficoltà tecnica: Difficile
Condizione fisica: Duro
Traccia gps:Grione_Sicolo