martedì 29 settembre 2015

Gobba di Rollin 3889 m

Attenzione l'itinerario si svolge in buona parte su ghiacciaio ad altissima quota. Valutare attentamente le condizioni niveometeo e non allontanarsi assolutamente dalla traccia e/o dalle piste battute. Durante orario apertura impianti non è permesso transitare sulle piste.

Astenersi Ciuccianebbia

3889 m probabilmente il luogo più alto dove poter pedalare sulle Alpi.
Start da Cervinia 2000 m.
Risaliamo su piste di servizio del Cretaz alternando tratti ben pedalabili ad altri molto ripidi passando poi da Plan Maison 2500 m, Fornet 2800 m e Bontadini 3000 m
Oltre Bontadini i rattoni diventano mortali ben oltre il 20%, meglio conservare e spingere nei tratti critici.
Arrivati al Teodulo 3300 m possiamo fare una pausa al rifugio o nel locale invernale a seconda della stagione. Da qui in poi è praticamente sempre innevato ma se le condizioni neve lo permettono si puo' pedalare completamente fino alla quota di 3550 m dove ci aspetta un muro non ciclabile fino all'arrivo degli skilift quota 3700 m. Ancora pedale e spintage e dopo una malefica anticima con un ultimo sforzo sempre seguendo lo skilift confinale arriviamo alla famigerata Gobba.
Volgendo lo sguardo verso i Breithorn e il gruppo del Rosa si entra in estasi mentre invece dalla parte opposta gli impianti fanno passare un po' la poesia.

Discesa: banale ma panoramicissima fino al Teodulo. Lunare su morena, sfasciumi, roccioni fissi, rolling stones e senza una linea obbligata fino poco sopra laghi Cime Bianche 2800 m.
Da qui in poi fino a Cervinia seguiamo il bellissimo Trail2 del bike park facilmente percorribile anche fuori stagione. Molto bello, non troppo lavorato come i bike park classici. Naturale e molto lungo con le Grand Murailles sempre a fare da sfondo eccezionale.

Stay Wild

#JAGTeam
#ciclodisagio

Distanza: 31 km
Dislivello: 1900 m
Tempo: 8 h
Difficoltà tecnica: Difficile
Condizione fisica: Molto Duro

Traccia gps: Gobba Rollin

Eh Gobba fu

Mezzo non convenzionale

Si potrebbe pensare di scendere in Val d'Ayas ....

PdM a 4000 m

#Lasalandaaa
Il Monviso
Houston chiama Luna rispondi Luna



lunedì 21 settembre 2015

Corno Bussola 3022 m - Colle Bringuez 2661 m

Itinerario di cicloalpinismo riservato agli amanti del genere con lunghi tratti di portage e discese tecniche ed esposte.

Salita e cresta sono in comune a quest'altro itinerario:
Corno Bussola 3022 m
con piccola variante in salita (senza passare da rifugio Arp) e cresta ottimizzata (poche decine di metri ma si evita un noioso tratto a piedi).
Arrivati al Colle Palasinaz anzichè buttarsi nel vallone di Mascognaz si ritorna a dx su bel sentiero tecnico al lago della Battaglia 2460 m, lo si costeggia interamente su lato sx opposto a quello della salita e con meno di 200 m di dislivello si raggiunge il panoramico Colle Bringuez 2661 m.
Da qui i primi 100 m D- sono assolutamente non ciclabili poi si torna in sella su facili praterie fino al bivio a 2350 m dove teniamo la destra. Ancora diversi punti non ciclabili che interrompono il ritmo ma anche belle serie di tornantini fino all'alpe Chavannes dove la traccia si perde per prati e riconquista il sentiero 3 con del breve freeride. Scorrevole fino a villaggio abbandonato di Brenguez e mulattiera tortuosa e abbastanza tecnica fino a valle.

buona gita

Ndr: la salita molto meglio cosi: Colle di Valnera

Stay Wild

#JAGTeam
#ciclodisagio

Distanza: 32 km
Dislivello: 2000 m
Tempo: 8 h
Difficoltà tecnica: Difficile
Condizione fisica: Duro

Traccia gps: Bussola Bringuez