Home

mercoledì 27 ottobre 2021

Pointe de la Pierre 2653 m integrale

Itinerario escursionistico ma praticamente senza Portage e con 2200 m di divertentissime discese.

Pointe de la Pierre 2653 m, super classica dello scialpinismo ma anche abbastanza frequentata dalle mtb salendo dagli ecomostri di Pila. Questa traccia la propone in veste integrale da Aymavilles. Marca giù !

Start da Aymavilles frazione Moulin 650 m pochi posti auto e acqua 150 m più in alto. Off road immediato tra vigneti e chiese medievali, vd saint-leger. Attraversata la regionale schifiamo il bitume per Ozein e dopo sollazzo in piano a Noveilloz ci lanciamo su rampe missilistiche fino a Turlin 1500 m. Diversi tratti sono veramente impossibili a meno di avere litio a volontà. Passato il paesello la musica non cambia con ancora rattoni mortali fino a 1750 m dove finalmente le pendenze diventano umane e il bosco si dirada man mano. Si pedala così trulli trulli fino a Champchenile 2200 m dove mi aspettavo gli ultimi 400 m di Spintage / Portage. In realtà il fondo è sorprendentemente liscio (fine ottobre quindi erba rasa) e con ampie pertichette invernali fuori sentiero si arriva a pedale fino a 2500 m. Sciambula che lusso ! 2 spintarelle e siamo alla croce. Easy. Panorama di prim'ordine a 360 con tutti i giganti in vista. Bello.

Discesa ON: in sostanza ho concatenato le migliori discese possibili anche se note ottenendo una compilation da Academy Award. Pure la cresta N-W non sarebbe niente male ... casomai. Si parte per una cresta iper panoramica e molto simpa per proseguire dal colle lato Cogne con tornantismo perfetto e giusto un paio di svolte più impegnative fino allo sciallo bucolico dei primi alpeggi. Sentiero pettinatissimo e perfetto vista Grivola prima e M.Bianco dopo. Maroo ! Oggi vinciamo facile. Le 2 sezioni a toboga naturale sono irrealmente belle e divertenti. Attraversato Ozein ci portiamo verso Serignan per pratoni ma anche con breve sezione tecnica (ocio all'esposizione puntuale). Dalla frazione scende poi una bellissima antica mulattiera molto molto carina e tortuosa. 1 min scarso di regionale e scendiamo a Pondel 800 m fino al famoso ponte romano. Chiudiamo il giro con il fantastico finale del Petit Poignon atterrando a fondovalle quasi all'auto.

In conclusione: ottimo itinerario dal buon dislivello, per una volta a disagio limitato ma con discese e panorami immancabili.

Vd anche: Tsa Setsé 2815 m XL e Petit M.Blanc e Petit Poignon

Stay Wild

#JAGTeam
#ciclodisagio

Distanza: 32 km
Dislivello: 2200 m
Tempo: 7 h
Difficoltà tecnica: Medio
Condizione fisica: Medio
Traccia Gps: Pointe de la Pierre








Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il commento