Home

martedì 29 gennaio 2013

Morbio - Caviano - Alpe Bonello

Inserisco questa traccia a completamento delle altre già presenti sul web con le quali si possono completare giri a piacimento.
Salita da Obino su poderale, discesa delle Piantagioni, risalita fino all'alpe Bonello.
La discesa su Muggio è su sentiero un po' sporco ma fattibile (almeno con la neve).

Stay Wild

#JAGTeam
#ciclodisagio

Distanza: 29 km
Dislivello: 1400 m
Tempo: 5 h
Difficoltà tecnica: Medio
Condizione fisica: Medio

Traccia gps: Morbio

lunedì 28 gennaio 2013

Ru Chandianaz AM tra vigneti e castelli

Interessante percorso nella valle centrale che puo' essere pedalato per gran parte dell'anno anche quando appena più in alto la neve ancora ricopre tutti i trails. L'esposizione e il microclima di questa zona regalano infatti tepori inaspettati anche in inverno (non a caso siamo nella patria del moscato di Chambave forse il miglior vino della VdA).
Si parte dalla bassa Valtournenche appena sopra Chatillon dalla località Saix de Vau.
Si percorre tutto il bellissimo Ru Chandianaz incomprensibilmente non inserito in molte cartine, super panoramico e ardito in alcuni tratti. Una perla nascosta.
Qui trovate tutto l'interessante spiegone ed una dettagliata descrizione itinerario: http://tapazovaldoten.altervista.org/ru/ru-chandianaz.html
Arrivati a Cuignon si risale verso il Castello di Cly, http://www.cm-montecervino.vda.it/index.cfm/castello-cly.html che merita sicuramente una visita.
La mia traccia segue poi dove possibile sentieri e strade taglia fuoco con tratti a spinta ma volendo si possono facilmente evitare seguendo la strada asfaltata. Poco prima di Del io sono rientrato verso valle ma volendo si puo' proseguire oltre oppure al contrario accorciare andando direttamente a Gran Buson (un nome una garanzia) da dove parte la discesa più interessante. Appena dopo l'abitato si prende sulla sx un bellissimo single track a tratti tecnico, nr 6, che attraversa una zona di interesse geologico e naturalistico con cartelli esplicativi. Arrivati nel bosco fare attenzione ad un bivio in corrispondenza di un ometto di pietra, prendere a dx tralasciando l'invitante alternativa (in alcune carte è ancora segnato come sentiero ma in realtà termina in corrispondenza di una frana pericolosa e non praticabile in bici). Si atterra cosi su di una poderale vicino ad una cava, si scende x poche decine di metri e si prende a sx lungo il Ru de Marseiller e successivamente a dx per l'evidente sentiero. Questa è la parte più bella e tecnica del percorso, tutto un single track in costa con qualche tornantino fattibile cmq in sella. Non particolarmente difficile ma sicuramente da affrontare con cautela. Tornati sul Ru Chandianaz si rientra all'auto lungo lo stesso percorso contenti come delle pasque.

NB: una bella variante in salita è quella, una volta arrivati al castello di Cly, di proseguire oltre verso le frazioni di Orsieres prima e Raffort dopo in modo da andare a prendere anche il Rue de Marseiller recentemente restaurato con passerelle in legno e percorso ad hoc. Super.

Stay Wild

#JAGTeam
#ciclodisagio

Distanza: 20 km
Dislivello: 700 m
Tempo: 3,5 h
Difficoltà tecnica: Medio
Condizione fisica: Medio

Traccia gps: Chandianaz