Home

domenica 2 agosto 2020

20 Hours

Itinerario di CicloAlpinismo estremo, molto difficile e riservato ai Pazzi da ricovero.
Astenersi disincantati.
"L'Ultimo Problema della Valtournenche" è stato risolto, finalmente ho portato a termine questo vecchio progetto.

Start dalla Capitale 1650 m ore 2330 in una calda notte di estate. Discesa su Antey 1000 m e risalita a Torgnon cercando accuratamente di scansare le fattorie per evitare incontri ravvicinati non desiderati. La luna quasi piena tramonta presto e lascia tutta la valle nel buio assoluto. Salita mistica alla Finestra di Tsan 2736 m sotto un tappeto di stelle da panico. Sosta al bivacco per colazione e arrivo matematico alla finestra per gustarsi alba solitaria e selvaggia.
Nota discesa nella Valle di St. Barthelemy tramite burrone a chiocciola fino a 2550 m, FBL. Traversino in buone condizioni e risalita al Colle di Livourneia 2841 m con timidissimo pedale, spintarelle ed elegante portage. Ottimo panorama bifronte sulle alte cime della Valpelline e l'alta St Barthelemy.


Discesa ON:
Primi cento metri assolutamente non ciclabili poi qualche bel roccione in sella per la foto social ci fa ben sperare ma invano. Altri 200 m di Deportage delicato fino alla morena dove torniamo in sella. Ripido su brecciolino e rolling stones, FBL poi praterie di alta quota fino a 2450 m. Poco prima di Tza di Livournea altro tratto non ciclabile. Il morale si abbassa nonostante l'idilliaca vista del Lago di Livournea. Evidentemente dobbiamo redimerci ulteriormente dei peccati con altro centello di portage per svoltare. E così appena usciti dal vallone finalmente la musica cambia. Vista strepitosa sul turchese del lago di Place Moulin, le nevi eterne dell'alta Valpelline e ..... sentiero da sballo ! Un perfetto balcone a strapiombo sul lago perfettamente tenuto e pedalabile. Qualche su e giù per prolungare l'emozione e tuffo a scapicollo sul / nel lago. Finale ben tecnico, esaltante e brevi tratti hard core. Che scarlingata !


Siamo a Plan dell'Arp 2000 m scarsi. Dobbiamo risalire ai 3100 m del Colle di Valcournera. Primi 200 m di soft portage nel bosco su bel sentiero a tornanti. Entrati nel vallone omonimo spiana completamente regalandoci del bel pedale con vista sul ghiacciaio del Dome de Tzan. Non si riesce ad immaginare come si possa trovare la via del passo essendo tutte cime altissime e scoscese. Dopo 2 km di falsopiano Takiamo Zu, ma di brutto brutto da rimanere offesi peggio di Gervasoni. Salita mortale e ripidissima. 800 m di dislivello in 2 km. Tratti attrezzati non trascurabili di cui uno molto stretto dove se si è da soli occorre smontare la bici (o almeno io così ho fatto), FBL. Passate le due balze rocciose la situazione peggiora notevolmente. La traccia scompare quasi completamente sommersa da un oceano di massi erratici ed instabili farciti da nevai residui. Una fatica immonda che con 3000+ m nelle gambe e una notte insonne diventa un'impresa titanica. Il segnavia a Plan dell'Arp dava 3.5h ma difficilmente possono bastare.
Al colle altro Panorama maiuscolo sui laghi e le selvagge cime dell'alto vallone di Cignana fonte di ispirazione di ulteriori delirii psicopatici. Prima di scartavetrarci con oltre 2000 m di discesa abbiamo ancora tratti attrezzati da passare con estrema attenzione. Da diversi anni infatti non si può più scendere direttamente dal colle ma occorre fare tutta una variante sulla sx esposta e potenzialmente pericolosa. FBL !


Discesa ON-again:
Riguadagnata la morena, apparentemente semplice ma anche questa molto rolling, come premio di giornata abbiamo una discesa tecnica ed impegnativa: http://www.ciclodisagio.com/2013/08/rifugio-perucca-vuillermoz.html. Nota e fatta molte volte ma sempre bella, appagante e faticosa. Teoricamente tutta ciclabile ma nel giro di oggi conviene non rischiare troppo per portare quello che rimane della carcassa a casa per una sepoltura dignitosa.

Stay Wild

#JAGTeam
#ciclodisagio

Distanza: 62 km
Dislivello: 3400+ 4100- m
Tempo: 20 h
Difficoltà tecnica: Estremo
Condizione fisica: Estremo


Traccia gps: 20hours

























2 commenti:

  1. Ecco, dopo questa non ci sono più dubbi, urge ricovero presso la Neuro-deliri...

    RispondiElimina
  2. La massima saggezza confina con la più grande follia

    RispondiElimina

Grazie per il commento