Home

sabato 2 luglio 2022

Piccolo Rothorn 3043 m

Itinerario di Cicloalpinismo intervallivo lungo ed impegnativo.

Niente di meglio per festeggiare il 200esimo itinerario del Blog che una cima da prima assoluta, discesoni inediti, panorami follia e naturalmente Disagio alle stelle: Rothorn 3043 m ribattezzato la Luna del Lys.

Start da Frachey 1600 m Valle d'Ayas. Parcheggio gigante e acqua. Schifiamo immediatamente il pochissimo asfalto e ci infrattiamo dietro la Cappella di S.Rocco su bel sentierino "semi" ciclabile per raggiungere la sterrata di servizio dell'Alpe Ciarcerio 1970 m. In pratica stessa salita del Colle Pinter 2772 m. Soussun - Crest 2000 m - Ostafa 2400 m. Rampe della morte e zero elettromerenderos nonostante orario da ciuccianebbia. Da Ostafa bel sentierino dove salutiamo i pochissimi escursionisti diretti ai laghi Pinter e a quota 2530 m deviamo per il Colle Nord della Testa Grigia 3010 m. Non ci sono indicazioni ma è intuitivo. Brevi e bucoliche praterie alpine ci accompagnano al muro del pianto. Traccia a terra non pervenuta. Pratoni ripidiZZimi prima e pietraia dopo. Molto bene siamo pronti all'allunaggio nella Valle del Lys. Appena dopo il colle si apre infatti un esteso plateau di sfasciumi finissimi che permette di girovagare giringiro e pedalare integralmente fino alla Cima di giornata: Piccolo Rothorn 3043 m. Vista Spaziale sul Rosa, Cervino e buona parte della valle sottostante con un salto impressionante verso i laghetti del Salero. Marooo !

Discesa ON: espletata la pratica poseraggio social strappalaichs tutto l'altipiano è semplice e panoramicissimo da godere piano piano e metro per metro senza inutili sgumme. Difficile posare le ruotone in luoghi simili. A 2800 m l'unico tratto attrezzato con fune metallica. Pochi metri e se non siete nani passabili in deportage in autonomia (alla peggio calare le bici). Passata la barra rocciosa si zompetta un pezzettino ma veramente poca roba. Tornati definitivamente in sella i prossimi 1200 m di discesa sembreranno 3000 m. Impegnativo ST classico alpino fino a Hockene Stei 2300 m e poi delirio teNNico fino a fondo valle. Velocità max 5 km/h. Lento, stretto (mai più di una spanna per vegetazione abbondante ma senza sorprese nascoste), attorcigliato, tratti molto ripidi e qualche radice in agguato. Alcuni passaggi meriterebbe uno studio maggiore ma meglio non perdere troppo tempo. Se vi piace il genere sudo ma godo e se godo sudo avrete di che trastullarvi. Si ma ... ocio ai ribaltoni ! Aviolanciati su Gressoney atterriamo belli limati direttamente nella civiltà dalla quale scappiamo immediatamente risalendo la bella sterrata lungo il torrente Lys. Siamo a pomeriggio inoltrato e urge il rientro in val d'Ayas. I ramponi fino a oltre S.Anna 2250 m non sono sufficienti quindi il Sig. Formula decide di semibloccarmi il freno posteriore in modo da aumentare il divertimento. Una bella mazzuolata !
Il colle Bettaforca non è poi sta gran bellezza quindi deviamo verso i laghi Salero e il Colle Rothorn 2689 m. Altra reazione ginnica di spingismo e portage. Menzione d'onore alla scalinata del Diavolo con baselli da 40 cm. Power Saving on, giö il cö e piano piano arriviamo al colle alle 19. Marooo !

Discesa2 ON: primo pezzetto bello e ciclabile poi un centello abbondante di pietraia ben sistemata dove qualche Alieno potrebbe togliersi buone soddisfazioni trialistiche anche se non integrali. A 2540 m deviamo a sx nel bel vallone di Contenery. Poca pendenza e buona fatica. Attraversiamo la pista da sci su pianoro e zö de lè verso il lago omonimo. Sentiero fuori standard valdostano molto tecnico ma trascurato con puntuali appiedamenti per vegetazione eccessiva. 1 min di pista e ancora disagio in traverso ruspante tra spintarelle e bei tratti tecnici. Ultimissimo breve trasferimento a Soussun e gran finale di fuochi d'artificio su moquette imperiale, mille tornanti e 4-5 passaggi belli tosti. Alle 20.30 bacio d'ordinanza all'asfalto della regionale e con 3 min di relax in pineta siamo alla macchina.

In conclusione: girone con la G maiuscola di grandissima soddisfazione ma anche di grande impegno fisico e tecnico. Con qualche pausa quà e là e sosta in cima è facile arrivare alle 12 h di gita.

Stay Wild

#JAGTeam
#ciclodisagio

Distanza: 33 km
Dislivello: 2600 m
Tempo: 11 h
Difficoltà tecnica: Molto Difficile
Condizione fisica: Molto Duro
Traccia Gps: Rothorn 3043 m



































424805-6684

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il commento