Home

domenica 16 maggio 2021

Col Pousseuil 2110 Grand Tour

Itinerario di Cicloalpinismo molto impegnativo con discese tecniche.
Astenersi aspiranti Disagiati.

Epic Assassin Tour alla scoperta di zone dimenticate dal Ciclodisagio di massa e che molto difficilmente hanno mai visto ruote rotolare sui loro sentieri.

Start da Montey, frazioncina carina di Donnas. Quota padana 300 m. Acqua e parcheggio comodo.
Pedale sudato su strada fino a Porcellette prima e Les Donnes poi 865 m con piacevoli viste sulla valle centrale.
Arditissima forestale fino al torrente di Bonze 960 m e siamo pronti a takare Zü. Mulattiera pavimentata d’Antan antica testimone di una vita oramai dimenticata evidentemente cosi come i tanti alpeggi abbandonati che si trovano lungo il percorso. Monta-Cala-Spingi-Porta e passando dalle varie Mourate 1060 m, Mont Meillant 1150 m, Bochet 1540 m, Giassit de Mouilla 1730 m arriviamo finalmente al grande pianoro di Mouilla sicuramente il vero scopo di tutto questo antico lavoro. Rubare alla montagna un fazzoletto di pascolo. Luogo ameno e bellissimo, circondato da montagne non altissime ma severe ed imponenti specie ora ancora col vestito invernale. Cima principale il M. Debat 2620 m. Merendina e via per gli ultimi 350 m di assoluto Portage Asburgico. Colle di Pousseuil 2110 m, doppio affaccio con panorama verso la bassa del M. Mars e Colma Mombarone e l’alta verso i selvaggi valloni di Pontboset e le lontane cime Tersiva, Glacier, Avic … fino al Dent d'Herens e Cervino. Ovviamente oggi meteo loffio quindi non ho visto quasti un belino di tutto questo ma se volete fare i tuttologi e stupire le donzelle :-) potete divertirvi qui: https://www.udeuschle.de/panoramas/makepanoramas_it.htm

Discesa ON: subito ripida, cattiva e a chiocciola con piccoli nevai residui oggi. Appena sotto si ingentilisce ma gli scogli rimangono sempre a punta e l’occhio deve ballare per bene alla ricerca della linea migliore (sentiero leggermente sporco ma così averne ad inizio stagione) fino a Vallesomma 1710 m. Breve risalitina e traversino ed ecco il tratto più bello di oggi. Bosco uncinato di sentiero perfettamente tecnico con tornantismo ripido a elica ma mai impossibile. Bello tosto ma divertente e godurioso. Fico ! Atterriamo cosi belli barzotti a Retempio 1460 m frazioncina in posizione strategica con Santuario dedicato a S.Rocco (no non quel Rocco !). Molto caratteristico e meritevole. La discesa riparte su mulattiera autostradale che lascia ben presto spazio a scogli da Faraglione prima e per uno scapicollo gradinato con diversi passaggi suicidi modello MacAskill http://www.dannymacaskill.co.uk/ dopo. Veramente difficile e hyper trialistico, passaggi a piedi puntuali ma anche qualcuno da hola da stadio. Pota !
Guadagnato il torrente Brenve ci trasferiamo in relaZ su piacevolissimo sentiero Enel fino al Crest 1100 m. Al primo tornante ci infrattiamo sulla mulattiera un po’ sporca ma fattibile e anche tecnica all’inizio poi sotto Creux semplicissima fino al Ponte Romano dove andiamo a prendere il noto sentiero degli Orridi di Pontboset già percorso qui: http://www.ciclodisagio.com/2016/05/champorcher-xl.html
Quindi risalita in Portage per 150 m e Zo de lè ancora. Sempre bello questo sentiero, ricco di tecnica e di ripartenze ma sempre in sella se affrontate con decisione. In totale fanno 10 km di discesa ! Mia mal !

Passiamo al defaticamento. 600 m di salita a pedale principalmente su bitume (ma anche in alto stanno asfaltando) con pendenze belle sostenute fino ai 1100 m dell’ultimo Villaggetto di giornata: Pourcil. Posizione dominante su Bard e Donnas, molto carino.

Discesa ON: prima parte tossica con puntuali appiedamenti (poca roba) poi super easy fino a Pian Desot. Chiuso l’ultimo cancelletto delle mucche si entra nell’inferno di scale. E quando dico scale dico UN MILIARDO di scale ! Tutto il sentiero è completamente gradinato con ogni forma e genere di scalino anche ripido o a chiocciola. 400 m di delirio, fortuna oggi sono con la front :-) ! L’associazione medici dentisti italiani ringrazia. Che copada ! Ciclabile da Clapey e siamo alla macchina. Nr umanoidi incontrati uguale a zero.

In sintesi: itinerario inedito e "anticoncezionale". Le quote modeste non traggano in inganno. Vero Disagio doc, meglio della Fontina.

Stay Wild

#JAGTeam
#ciclodisagio

Distanza: 30 km
Dislivello: 2700 m
Tempo: 10 h
Difficoltà tecnica: Molto Difficile
Condizione fisica: Duro+

Traccia gps: Col Pousseuil









Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il commento