sabato 16 maggio 2020

Punta della Croce 1975 m

Itinerario di Cicloalpinismo con portage e discese tecniche.
Astenersi Pettinabambole
Torniamo nel massicio dell'Alben, già teatro di scorribande qui Alben, con altra ottima gita dalla Valserina cuore delle Prealpi Orobiche.

Start da piccolo parcheggio della frazione Rosolo di Valserina 600 m.
Pochissimi m di asfalto e siamo subito su sterrato fino a Passoni.
Qualche bel rattone ci porta alla via Mercatorum per andare a prendere il sentiero Cornalba - Serina. Ottimo e quasi tutto pedalabile, tranne pochi metri alla volta. Da Serina forestali fino al Pian della Mussa 1300 m per il primo spuntino di giornata (chi schifa totalmente il pedale può tagliare sul 502). Da qui in poi solo sentieri fino al rifugio Casina Bianca 1407 m e Passo del Sappli 1490 m con un buon mix di monta-cala-spingi-porta (ultimi 150 m ripidi e timidamente Asburgici).
Dal Passo l'ambiente cambia e si entra finalmente in montagna vera. Praterie, pascoli e bellissime ed aspre montagne a coronare tutta la piana. Il pedale è sempre buono ma alternato a qualche spintarella fino a sfiorare i 1600 m.
Rimangono 400 m di buon Portage su sentiero ben marcato ma un poco sgarruppato dai passaggi. Al passo della Forca 1848 m lumiamo il lato Zambla e il sentiero 501 oltre alla bella cresta verso l'Alben. Oggi pero' puntiamo alla Croce. 150 m di bigolismo ripido ciclisticamente trascurabile e siamo pronti al Selfone di giornata da mandare ai ciucciamanuber in tutina.
Bellissima cima, panoramica e orgogliosamente Pota Pota.

Discesa ON
Solo micropassaggi fino al colle della Forca ma poi 100% ciclabile.
Discesa didattica tipicamente Orobica. Rustica fino alle Casere con un po' di rolling stones poi teNNicismo totale fino a Cornalba. La traccia riporta breve deviazione sbagliata causa diluvio, basta seguire la teleferica come direzione. Entrati nel bosco il sentiero costeggia il torrente Ola attraversandolo più volte, si mantiene sempre perfettamente tracciato ma roccioso e generalmente lento pur non avendo mai pendenze importanti. Molto impegnativo e lungo. Si arriva a Cornalba sul brasato andante ma con una tacca di esperienza in più.
Facili forestali, secondarie e qualche breve ST ci riportano alla macchina.

In sintesi: itinerario consigliato, a due passi dalla Cotolettaland ma con tutti i crismi per una bella giornata in montagna.

Stay Wild

#JAGTeam
#ciclodisagio

Distanza: 26 km
Dislivello: 1700 m
Tempo: 8 h
Difficoltà tecnica: Difficile
Condizione fisica: Medio
Traccia gps: Punta della Croce









Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il commento