domenica 3 giugno 2018

Massa del Turlo 1956 m

Selvaggia traversata AM nella bassa Valsesia. Discreto Portage e discese da non sottovalutare.

Start dalla bellissima Varallo 450 m da piccolo parcheggio ma con acqua a disposizione.
Piacevole salita bitumata attraverso frazioni fuori dal tempo passando da Camasco e Corte-Costa 800 m.
Attraversato il ponticello le pendenze diventano hard core sempre a doppia cifra e spesso con un 2 davanti.
In breve siamo al Colle del Ranghetto 1272 m dove saliamo all’Alpe della Piana per essere sicuri di prendere acqua (in realtà se ne trova anche appena sopra e quindi si puo’ evitare il tratto a piedi in traccia di sentiero).
Fiancheggiamo il Monte Ostano con buon pedale fino alla sella sotto il M.Croce 1643 m che raggiungiamo con Breve Spintage ® e qualche scenografico tratto in sella. Simpatica discesina lungo la cresta NW tra i rododendri (in fiore in questo periodo) e siamo al Colle del Campo 1571 m.
Su pendenze non estreme ma CON bici al seguito guadagnamo in sequenza il M. La Mazza 1816 m e il Colle quasi isoipse del Giandolino.
Un ultimo tratto ancora in facile cresta ci porta alla croce di vetta del Massa del Turlo 1956 m.
Noi non abbbiamo visto una cippa lippa ma il panorama dovrebbe essere spettacolare se avete il Kiul di imbroccare giornata limpida (assai rara da queste parti).
Insieme al panozzo tirate fuori dallo zaino anche qualche vecchio Jolly non ancora speso perchè la discesa parte liSSia liSSia senza difficoltà su ampio e scenografico spallone ma va via via inKazzandosi notevolmente su scogli a punta. Tutto ciclabile tranne pochissimi metri lineari ma FBL !
Passata la Cima Ventolaro il ST torna ad essere più semplice e molto guidato ma con ancora 1 passaggio spaccacorna in agguato.
Dall’Alpe Piane 1100 m diventa normale e divertente amministrazione lungo veloci mulattiere fino a Barattina.
Asfalto e struscio in centro ci riportano all’auto ma si potrebbe forse provare a passare dalla chiesa di S.Pantaleone su lato opposto del torrente.

In conclusione n-ma avventura mai banale e di buona soddisfazione.

Stay Wild

#JAGTeam
#ciclodisagio

Distanza: 29 km
Dislivello: 1600 m
Tempo: 7 h
Difficoltà tecnica: Difficile
Condizione fisica: Durello

Traccia gps: Turlo

Senza tattoo state a zero

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il commento