Home

lunedì 20 luglio 2020

Monte Tantané 2734 m

Itinerario di CicloAlpinismo difficile e riservato agli amanti del genere.
Astenersi discesisti anonimi.

Tantanè montagna iperpanoramica e dimenticata da tutti i Ciclodisagiati mauntain baichers per il suo aspetto piramidale poco invitante.
E’ proprio cosi ?

Start dalla Capitale 1650 m
Iper collaudata salita verso i laghi di Champlong con tratti ascensoristici ma certificato 100% pedalabile.
A quota 2270 m deviamo su sentiero balcone Natura che vale la giornata da solo.
Arrivati alla cresta anziché cominciare la classica discesa …. takiamo Zü !
1h di Portage, Rude, Ruvido, Redditizio … Asburgico. Tutto in cresta panoramica con tratti di arrampicata leggera.
Dalla Cima panorama 360 totale su una miriade di cime cicloalpinistiche ma ovviamente lo sguardo è calamitato verso i giganti 4000 m.

Discesa ON:
La cresta Est è chiaramente discontinua ma comunque ciclabile oltre ogni aspettativa. Avendo pelo anche qualcosa in più ma esposizione non è trascurabile. FBL !
100 m più sotto alla selletta si deve risalire leggermente (ocio ambrocio) per completare il ferro di cavallo morenico. Ancora breve crestina e scendiamo nell’anfiteatro seguendo inizialmente il sentiero che arriva dal Colle Portola. Aguzzando bene la vista e scegliendo le linee giuste è tutto in sella tranni pochi metri su pietraia. Si scende su antiche morene glaciali su labilissima traccia di sentiero e qualche rado ometto. Luogo magnifico e non convenzionale dove è quasi impossibile incontrare anima viva.
A quota 2300 m tenere leggermente la sx rispetto alla traccia entando in un valloncello piuttosto che seguirne la più invitate facile morena.
Altri 100 metri e il sentiero ricompare più evidente andando poi a confluire con quello mappato Chancellier. Da qui ordinaria amministrazione di Moquette, Pignette e Pugnette fino in paese.

Edit maggio 2022: ho provato anche a scendere dalla cresta di salita facendo a/r. Ciclabilità 50% forse qualcosa di più con sprezzo della morte. Esposizione, pendenza, ostacoli e poco grip non concedono molti margini di sicurezza ma con il giusto approccio del Disagio ci si diverte pure. Ovviamente sempre e solo nell'ottica Cicloalpinistica e non tradizionale. Ben inteso.

In Sintesi: mezza giornata di Cicloalpinismo ma di quello vero e non quello da social in grado di soddisfare i palati più fini degli specialisti del Ciclodisagio. Partendo da Antey o da Chatillon viene fuori girone da full day con 2100 m di discesa.

Stay Wild
#JAGTeam
#ciclodisagio


Distanza: 16 km
Dislivello: 1100 m
Tempo: 4-5 h
Difficoltà tecnica: Molto Difficile
Condizione fisica: Duro
Traccia gps: Tantané






 

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il commento